Dr Stupid e Mr Pride

Odio dover parlare in pubblico quando non ne ho alcuna fottutissima voglia. Ma vabbè, quando uno si prende un impegno deve rispettarlo; me ne vado quindi in bagno, tolgo via quelle stupide lacrime del tutto inutili e mi dipingo un bel sorrisetto falso sul viso. Le lacrime tornano, sono di nuovo del tutto inutili perchè continuo a pensare che non ne valga la pena, ma tanto tornano di nuovo. Respiro in modo profondo, mi ripulisco di nuovo la faccia e controllo allo specchio che il mio sorrisetto falso non abbia subito sbavature. Perfetto.
Me ne vado di là dove mi attende un gruppo di persone ansiose di vedere stupidi effetti superconduttivi. Mi tocca pure parlare in inglese, senza che nessuno mi abbia avvertito: davvero fantastico. Inizio il mio pseudo-discorso mostrando i vari giochetti possibili grazie all'azoto liquido, il quale si trova ad una temperatura di circa 77 gradi Kelvin, eppure oggi mi sembra più freddo del solito, sarà che il sangue mi sta ribollendo nelle vene.
Finito il mio dovere, le persone escono salutando e ringraziando. Dopo un po' di tempo che l'ultima persona è uscita dalla stanza, mi rendo conto di poter togliermi la maschera. In silenzio metto tutto in ordine, asciugo con della carta il vapor d'acqua formatosi dove è stato messo dell'azoto; in realtà in sottofondo si sentono risa di bambini che giocano, ma fortunatamente sono ben ovattate dai grossi finestroni di vetro.
Ho finito prima del previsto e potrei quindi andare alla lezione che avrei dovuto altrimenti saltare. No, siamo seri, indossare di nuovo la maschera per due fottuttissime ore? Per oggi basta, ho bisogno della valvola di sfogo. Finisco giusto di fare quelle due-tre cose che non posso rimandare: riuscire a far funzionare la parallela per il laboratorio di ottica, stampare il programma in fortran da consegnare per domani e chiedere informazioni sul da fare per completare il v.u.o.
Torno in camera, accendo il mio fedele macbook e inizio a battere forte le dita sulla tastiera per sfogarmi. Scrivo veloce, in modo secco. Alla fine però penso: a chi diavolo può interessare la mia giornata e il mio stupido stato d'animo? Cancello tutto e spengo il mac.
A quel punto mi chiama qualcuno. Sapevo che non è del tutto sbagliato avere fiducia in certe persone.

Annunci

4 pensieri su “Dr Stupid e Mr Pride

  1. utente anonimo

    Mai smettere di fidarsi delle persone, è assurdo e doloroso ma ogni tanto qualcuno che dà soddisfazione c'è pure (pochi eh, ma stranamente buoni)  ! :****

    Ni'

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...