Non so che guardare.

La rete oggi ci inonda di informazioni, a tal punto che è diventato impossibile seguire tutto. Di conseguenza, non c’è sempre tempo per leggere poemi sulla serie tv di turno per capire se potrebbero piacerci o no. Partendo da questo presupposto, vorrei spendere poche parole su quelle viste da me finora. Chissà mai che qualcuno le legga.

Alcatraz: vecchi carcerati ad Alcatraz ricompaiono dal nulla, una poliziotta ed un nerd ciccione vanno ad arrestarli per capire perchè. Interessante per le varie peculiarità dei criminali. Mi piaceva abbastanza, cancellata dopo la prima stagione.

Alphas:tipo Heroes, ma bello” [cit.] gente buona coi poteri combatte gente cattiva coi poteri. Molto belle le animazioni delle varie abilità. Serie passata in sordina, ma molto bella. Cancellata alla seconda stagione con un hype assurdo.

Arrow: la serie di freccia verde. Non c’è molto da dire, se vi piacciono i supereroi guardatela. Ben realizzata. È attualmente in corso la seconda stagione.

Battlestar Galactica: rifacimento di una vecchia serie, è una delle serie sci-fi per eccellenza. In BG c’è tutto: politica, storia, religione, società, mistero, azione, amore, ecc. Capolavoro. Un po’ sottotono il finale, ma l’importante è il viaggio, non la destinazione. 75 episodi da 44 minuti.

Black Mirror: una serie di “mini-film” (nel senso che le puntate non sono collegate tra di loro) che fanno riflettere sul ruolo della tecnologia moderna in scenari surreali e grotteschi. Abbastanza inquietante a volte. Due stagioni da 3 episodi ciascuna, per ora.

Boris: comica, la telenovela italiana che porta in giro le telenovele italiane. L’unica produzione nostrana veramente degna di nota. 3 stagioni e un film.

Breaking Bad: non ha bisogno di presentazioni, ha ridefinito lo standard di come va fatta una serie televisiva degna di questo nome. I primi episodi sono un po’ lenti, ma poi decolla e non riuscite più a staccarvi. 5 stagioni, conclusa.

Community: LA serie nerd. Una quantità impressionante di citazioni ad altre serie o film. Imparerete ad amare questo gruppetto di studenti del Greendale Community College e loro vi ricambieranno con tante risate. Geniali le trovate di alcune puntate. Quattro stagioni e la quinta pronta a partire nel nuovo anno.

Dexter: un analista forense di notte maciulla assassini sfuggiti alla legge. Basata su di un libro, fa parte del filone “eroe negativo”. Thriller di 8 stagioni, ma guardatevi solo le prime quattro (magari saltando la terza). Io vi ho avvertito.

Doctor Who: la serie sci-fi inglese più conosciuta. Un alieno, il Dottore, ha una macchina che può viaggiare nello spazio e nel tempo, con la quale svolge tante avventure insieme a delle compagne. Affascinante. Sette stagioni se considerate solo la nuova serie, altrimenti state freschi.

Firefly: la serie cancellata per antonomasia. Steampunk sci-fi, si alternano scenari spaziali a quelli da film western, mentre seguiamo la truppa di Serenity, una nave cargo di classe Firefly. Una stagione e un film che cerca di spiegare un po’ di cose lasciate in sospeso.

Fringe: fenomeni paranormali investigati da un’apposita agente del FBI accompagnata da uno scienziato non troppo sano e suo figlio. Alti e bassi, ma una serie interessante e intrigante. 5 stagioni.

Game of Thrones: la saga fantasy tratta dai libri di G. R. R. Martin. Se vi piace il genere, guardatela, vi terrà incollati allo schermo. Ritmo incalzante con pochi momenti morti.
Non affezionatevi troppo ai personaggi. Tre stagioni uscite finora, ancora in corso.

Heroes: delle persone scoprono di avere dei superpoteri e dovranno salvare il mondo. Partita benissimo è sprofondata nella merda più veloce di un motore FTL. Guardatevi la prima stagione e fate finta che sia stata cancellata.

How I Met Your Mother: la sitcom americana che tanto piace. Una copia di Friends (che sto recuperando ora e per questo non c’è nella lista, mea culpa) un po’ più brutta e moderna, ma a me non dispiace troppo. Nona e ultima stagione in corso.

Lie to Me: Cal Lightman riesce a capire se mentite. A capo della sua agenzia, usa questa sua “scienza” per risolvere casi ed essere a disposizione di clienti. Una serie non eccezionale, ma molto godibile. Cancellata dopo la terza stagione.

Monk: l’investigatore con l’OCD. Non ho finito di vederla, ma molto carina. Vi innamorerete del protagonista. Molto consigliata se vi piacciono i gialli. Otto stagioni.

Peep Show: serie comica british. Umorismo basato sulle disavventure bizzarre in cui si ritrovano i due protagonisti, Mark e Jeremy, che ovviamente gestiscono nel peggiore dei modi possibili. Altamente consigliata. Otto stagioni, la nona sarà l’ultima.

Scrubs: la serie medica che vi farà ridere e piangere tantissimo. Una delle serie più belle che potete vedere (io l’ho vista già tre volte), se non l’avete fatto, fatelo. È stata anche votata come serie più medicamente corretta. Otto stagioni. Nove? Ma che dite, non esiste una nona stagione di Scrubs!

Sherlock: le avventure rilette in chiave moderna di Sherlock Holmes. Fatta in modo impeccabile. Personalmente, una delle mie preferite. Tre episodi da 90 minuti per stagione, terza stagione in corso.

The Big Bang Theory: una sitcom americana con protagonisti dei nerds. Ed inizialmente era di fatto una serie per nerd, ricolma di citazioni che solo chi possiede una certa cultura poteva apprezzare. Poi con il successo è diventata più popolare, diventa una sitcom come tante altre, dove i nerd fanno solo da contesto. Peccato. Settima stagione in corso.

The Inbetweeners: disavventure di quattro adolescenti che farebbero di tutto per scopare. Un po’ American Pie al liceo. Non a tutti può piacere il genere, ma abbastanza divertente. Tre stagioni e due film, uno di prossima uscita. La serie è inglese, diversamente da quanto si può pensare: hanno provato un adattamento americano, che è fallito (giustamente).

The IT Crowd: la mia serie preferita. Sitcom che ha come protagonisti due geek del dipartimento IT di una grossa azienda, a cui viene affibbiata una manager che non sa nulla di computer. Esilarante, tipico humor british. Caldamente consigliata. Quattro stagioni da sei episodi, più un episodio speciale.

Ripeto che quanto avete appena letto è solo la mia personale opinione. Se non vi trovate d’accordo, sono contento per voi, avete un cervello.

Annunci

2 pensieri su “Non so che guardare.

  1. musaghei

    Ma sono le serie viste da sempre o recenti? Perché mancano tutte quelle robe stravecchie tipo “Hercules”, “Xena”, “Relic Hunter”, ecc… Di queste, però, ho visto solo la prima di GOT e le prime due di Heroes e TBBT ç_ç

    Rispondi
  2. ginoginoh Autore articolo

    Diciamo che queste sono quelle guardate completamente (ovvero che ho nell’hard disk). Tutte quelle viste casualmente durante la mia vita in tv non sono contemplate. E non ho contato gli anime.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...