Wednesday Morning, 3 A.M.

I giorni precedenti alla mia prima presentazione ad una conferenza non riuscivo a dormire e facevo fatica a mangiare, quasi peggio di quando m’innamoro. Mi capitava di svegliarmi in piena notte, accendere il pc e modificare qualcosa della presentazione che tanto di dormire non se ne parlava. A quella conferenza poi andai da solo, salito sul palco iniziai a parlare della struttura dei metalli liquidi ad un pubblico non troppo interessato. Tremavo, per l’emozione e per il pessimo periodo in cui mi capitò di fare questa cosa. Purtroppo (?) sono un tipo iper-sensibile e facilmente emozionabile, mi ricordo che alle elementari non riuscivo neanche a recitare le poesie di fronte alla classe. In qualche modo, però, l’ho spuntata. Ci sono state poi altre conferenze a cui sono sopravvissuto nonostante la mia appartenenza al cluster C. Di volta in volta diventa più facile, la pratica rende perfetti, ma quella prima volta per me fu davvero estenuante. Ad oggi, ogni volta che passo un momento di difficoltà o di blocco, ripenso a quella situazione pensando che se sono stato in grado d’affrontarla posso affrontare qualsiasi cosa. Un po’ aiuta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...